Servi di Maria - Genova
Parrocchia Santa Maria dei Servi




23-04-2017 II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia

CHI SONO I SERVI DI MARIA

Pagina con breve storia dell'Ordine dei Servi di Maria dal libro del 1706 ORDINUM RELIGIOSORUM... (digitalizzato da Google Libri). Clicca sull'immagine per ingrandirla.A Genova, nel quartiere della Foce, la Parrocchia di S. Maria dei Servi è officiata dai frati Servi di Maria. Chi sono?
L’ordine dei Servi di Maria è sorto verso il 1230-40, in pieno “Medio Evo” (tradizionalmente la data si fa risalire al 1233, anno di nascita di S.Filippo Benizi,uno dei principali santi dell'ordine).
In quel periodo in tutta la chiesa si sentiva il bisogno di un ritorno ai valori essenziali del Vangelo.
Poco prima Francesco di Assisi, Antonio da Padova, Domenico di Guzmann avevano dato vita ad un nuovo modello di consacrazione: i frati mendicanti.
In questo contesto nasce l’Ordine dei Servi di Maria

L'ordine ha avuto origine da sette mercanti fiorentini iscritti alla “Compagnia Maggiore di Santa Maria” (dedita alle opere di carità verso i più bisognosi) e professavano una spiccata devozione verso la Madonna, in onore della quale spesso si riunivano per cantarne le lodi.
Questi uomini sentivano dentro di se la chiamata ad una vita più austera e più attenta alla voce dello Spirito.
I Sette Santi Padri Fondatori, probabilmente Giovanni Battista Bracelli di Genova secolo XVII, Chiesa di Santa Maria dei Servi di Genova Decisero unanimemente di ritirarsi dalle loro famiglie per vivere insieme in una località vicina alle mura della città detta “Cafaggio”, ove sorge ora la chiesa della “Santissima Annunziata”, ma il continuo flusso di persone che accorrevano a loro e le continue richieste di aiuto non permetteva di adempiere il progetto di vita penitente che si erano prefissati.
Con il consiglio del Vescovo di allora “Ardingo”, decisero di ritirarsi sul colle del “Senario” di proprietà del Vescovo stesso, luogo aspro e completamente isolato da ogni consorzio umano.

Qui affinarono il loro Spirito e nella preghiera e nella penitenza si sentirono in perfetta sintonia con la voce dello spirito.
La meditazione della Passione e Morte del Signore, la profonda devozione alla Vergine Santissima con particolare attenzione al mistero della “Annunciazione” e di “Maria ai piedi della croce”, una costante e completa attenzione alla volontà di Dio, un grande senso di servizio e di umiltà erano le basi su cui costruirono la loro vita santa. Erano così uniti tra loro che, - come dice la “Legenda de origine Ordinis" - “quando qualcuno doveva allontanarsi dal gruppo erano tristi finché quello non ritornava”.

Il profumo della loro santità arrivò fino a Firenze e dintorni e altre persone chiesero di condividere la loro vita. Così il numero dei Sette santi si ampliò gradualmente.
Col passare del tempo mantenendo sempre il nome di “Servi di Santa Maria”decisero di aprirsi ad altre località e di prendere come guida la regola di Sant’Agostino, vestire con un “abito bigio” (l’abito dei penitenti) anche come segno di umiltà e di partecipazione ai dolori della B. Vergine Maria.

Immagine con l'abito dei Servi di Maria dal libro del 1706 ORDINUM RELIGIOSORUM... (digitalizzato da Google Libri). Così l’ordine si sviluppò prima in Toscana e poi nel centro Italia e infine in Europa.
L’Ordine dei “Servi di Santa Maria” ebbe con S. Filippo Benizi, nuovo priore generale dal 1267, gli ordinamenti pratici e un nuovo stimolo alla santità e, nonostante le difficoltà creatisi per gli ordini mendicanti dopo il Concilio di Lione del 1274, riuscì ad avere l’approvazione definitiva con la Bolla “Dum Levamus” dal papa Benedetto XI nel 1304.

Frati che nel corso dei secoli hanno dato lustro alla famiglia dei “Servi di Maria” e alla Chiesa.

Le persone illustri furono numerose nel cammino dei secoli, fare una lista sembra impoverire le prerogative dell’Ordine stesso , tuttavia ne prendo alcune come esempio di una ricchezza umana, spirituale e culturale con cui l’Ordine ha arricchito la Chiesa.
Alcuni modelli di santità

  • I Sette Santi Fondatori: (1200?- 1310) Canonizzati tutti insieme nel 1888 da papa Leone XIII
  • S. Filippo Benizi: (1233 – 1285) di nobile famiglia, studiò alla Sorbona di Parigi, entrato nei Servi di Maria lavora allo sviluppo dell'Ordine e nel 1267 viene nominato Priore Generale, ufficio che mantenne fino alla morte. Redasse le prime costituzioni, fu propagatore e promosse l’approvazione pontificia dell’Ordine, che avvenne nel 1304.
  • S. Giuliana Falconieri (1200? 1300?)Fondatrice dei gruppi femminili legati ai Servi di Maria.
  • S. Pellegrino M. Laziosi: (1265 -1345) Canonizzato nel 1726 da benedetto XIII patrono della città di Forlì protettore contro i tumori.
  • S. Antonio M. Pucci (1819 - 1892) parroco di Viareggio per 42 anni (Unico parroco santo d’Italia) canonizzato da Giovanni XXIII° il 09 /12/1962
  • Beato Giovannangelo Porro (1451 -1505) fu beatificato nel 1737 da papa Clemente XII.il suo corpo riposa incorrotto a Milano, rinomato per l’educazione religiosa ai fanciulli.
  • Beato Gioacchino da Siena (1258 -1305) riconosciuto beato da Pio VII nel 1806, protettore contro le malattie epilettiche.
  • Beata Cecilia Eusepi: (1910 -1928) terziaria dell’Ordine dei Servi di Maria. La cerimonia della sua beatificazione avverrà il 27 Giugno 2012 a Nepi. Abbiamo di lei una preziosa autobiografia dal titolo: Storia di un pagliaccio.

Vari sono sulla via del riconoscimento alla Santità, ricordiamo solamente:

  • Fra Venanzio M. Quadri (1916 – 1937) studente teologo. E’ sotto esame una guarigione avvenuta qui a Genova, che gli aprirebbe le porte alla beatificazione.
  • Mons. P. Bernadino M. Piccinelli (1905 – 1984) Parroco per 31 anni nella parrocchia del Sacro Cuore di Ancona e Vicario Episcopale della Diocesi

Altri esempi di personaggi illustri:
Fra Giovanni Angelo M.Montorsoli (1507 - 1563) oltre che esemplare religioso illustre architetto, le sue opere si trovano anche in Genova nella Chiesa di S. Matteo
Fra Paolo Sarpi (1552 – 1623) è stato oltre che frate religioso anche consigliere della Repubblica di Venezia, teologo, storico e scienziato.
Fra Alexis Henri M. Lépicier ( 1863 – 1936) eletto cardinale da Pio XI nel 1927
P. Gabriele M. Roschini (1900 – 1977) uno dei maggiori mariologi preconciliari, (riconosciuto anche dallo stato Italiano (Saragat) con medaglia d’oro per la cultura).
P. Davide M. Turoldo (1916 -1992) religioso e poeta di indubbia fama. Molto apprezzato in ogni ambiente culturale.


Parrocchia Santa Maria dei Servi - Largo Santa Maria dei Servi, 5 - 16129 Genova - p.i.: 95016550105
Tel. 010 564077 - Fax 010 581409 email: parrocchia@servidimariagenova.it
Copyright © 2016 - Parrocchia Santa Maria dei Servi di Genova - Tutti i diritti riservati