Servi di Maria - Genova
Parrocchia Santa Maria dei Servi




27-06-2017 Martedì della XII sett. del Tempo Ord.

Le Letture del giorno

Nella Sacra Scrittura, Dio parla all'uomo alla maniera umana.
Per una retta interpretazione della Scrittura, bisogna dunque ricercare con attenzione che cosa gli agiografi hanno veramente voluto affermare e che cosa è piaciuto a Dio manifestare con le loro parole.
Per comprendere l'intenzione degli autori sacri, si deve tener conto delle condizioni del loro tempo e della loro cultura, dei “generi letterari” allora in uso, dei modi di intendere, di esprimersi, di raccontare, consueti nella loro epoca. “La verità infatti viene diversamente proposta ed espressa nei testi in varia maniera storici o profetici, o poetici, o con altri generi di espressione”.
Però, essendo la Sacra Scrittura ispirata, c'è un altro principio di retta interpretazione, non meno importante del precedente, senza il quale la Scrittura resterebbe lettera morta: la Sacra Scrittura deve “essere letta e interpretata con l'aiuto dello stesso Spirito mediante il quale è stata scritta”.
(Dal Catechismo della Chiesa Cattolica - Parte I - Sezione I - Capitolo II, Art. 3, III Lo Spirito Santo, interprete della Scrittura, 109-111)

In questa pagina sono pubblicate le Letture proposte giornalmente dalla Chiesa Cattolica secondo il calendario liturgico del rito Romano Ordinario.
Per realizzare questo pagina abbiamo usufruito del servizio offerto dall'associazione internazionale Evangelizo che ha come missione la diffusione del Vangelo via internet.

Se vuoi visualizzare le Letture di un altro giorno seleziona la data che ti interessa.
È possibile scegliere una data compresa tra i 30 giorni prima e i 30 dopo di oggi.

Visualizzo Letture del:

Vangelo   Letture   Santi   Home

Martedì della XII sett. del Tempo Ord.

Libro della Genesi 13,2.5-18.

Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro.
Ma anche Lot, che andava con Abram, aveva greggi e armenti e tende.
Il territorio non consentiva che abitassero insieme, perché avevano beni troppo grandi e non potevano abitare insieme.
Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot, mentre i Cananei e i Perizziti abitavano allora nel paese.
Abram disse a Lot: "Non vi sia discordia tra me e te, tra i miei mandriani e i tuoi, perché noi siamo fratelli.
Non sta forse davanti a te tutto il paese? Sepàrati da me. Se tu vai a sinistra, io antra, io andrò a destra; se tu vai a destra, io andrò a sinistra".
Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte - prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra -; era come il giardino del Signore, come il paese d'Egitto, fino ai pressi di Zoar.
Lot scelse per sé tutta la valle del Giordano e trasportò le tende verso oriente. Così si separarono l'uno dall'altro:
Abram si stabilì nel paese di Cànaan e Lot si stabilì nelle città della valle e piantò le tende vicino a Sòdoma.
Ora gli uomini di Sòdoma erano perversi e peccavano molto contro il Signore.
Allora il Signore disse ad Abram, dopo che Lot si era separato da lui: "Alza gli occhi e dal luogo dove tu stai spingi lo sguardo verso il settentrione e il mezzogiorno, verso l'oriente e l'occidente.
Tutto il paese che tu vedi, io lo darò a te e alla tua discendenza per sempre.
Renderò la tua discendenza come la polvere della terra: se uno può contare la polvere della terra, potrà contare anche i tuoi discendenti.
Alzati, percorri il paese in lungo e in largo, perché io lo darò a te".
Poi Abram si spostò con le sue tende e andò a stabilirsi alle Querce di Mamre, che sono ad Ebron, e vi costruì un altare al Signore.


Traduzione liturgica della Bibbia
Per ricevere il Vangelo ogni mattina per e-mail, iscrivetevi : vangelodelgiorno.org


Salmi 15(14),2-3ab.3c-4ab.5.

Signore, chi abitera nella tua tenda?
Chi dimorerà sul tuo santo monte?
Colui che cammina senza colpa,
agisce con giustizia e parla lealmente,

Colui che non dice calunnia con la lingua.
Non fa danno al suo prossimo
e non lancia insulto al suo vicino.
Ai suoi occhi è spregevole il malvagio,

ma onora chi teme il Signore.
Chi presta denaro senza fare usura,
e non accetta doni contro l'innocente.
Colui che agisce in questo modo

resterà saldo per sempre.


Traduzione liturgica della Bibbia
Per ricevere il Vangelo ogni mattina per e-mail, iscrivetevi : vangelodelgiorno.org


Vangelo   Letture   Santi   Home


Parrocchia Santa Maria dei Servi - Largo Santa Maria dei Servi, 5 - 16129 Genova - p.i.: 95016550105
Tel. 010 564077 - Fax 010 581409 email: parrocchia@servidimariagenova.it
Copyright © 2016 - Parrocchia Santa Maria dei Servi di Genova - Tutti i diritti riservati